Tante aziende hanno scelto ottobre per iniziare a usufruire del servizio sostitutivo di mensa tramite buoni pasto. L’inizio di autunno infatti è il periodo ideale in quanto cambia la scadenza dei ticket, i quali vengono ora stampati con validità 31/12/2017, quindi fino all’anno successivo a quello in corso.

Capita spesso che quando si ricevono per la prima volta buoni pasto dal proprio datore di lavoro ci si ponga qualche dubbio sull’utilizzo: li devo firmare? Timbrare, magari? Dove si possono spendere?

blocchetti servizio buoni pastoProviamo a sgomberare qualche dubbio sul servizio buoni pasto per dipendenti scoprendo le regole di utilizzo dei ticket.

Quando un datore di lavoro sceglie di riconoscere il rimborso della pausa pranzo, deve garantire a ogni dipendente un buono pasto al giorno per ogni giorno di lavoro effettivamente svolto: non si ha diritto in caso di ferie o malattia, proprio perché essendo assente dal posto di lavoro il lavoratore non ha necessità di un rimborso della pausa pranzo.

Il buono pasto è personale, e se anche non è stampato nello specifico il nome del dipendente, esso è utilizzabile dall’avente diritto, al quale al momento del suo impiego sarà richiesto di firmarlo sul retro e apporre la data. I buoni quindi non vanno firmati e datati prima, ma solo al momento dell’utilizzo e se il ristoratore lo chiede.

Molti esercizi affiliati, infatti, godono del servizio della dematerializzazione che prevede l’annullamento istantaneo del demat1buono e la conseguente distruzione ad opera dell’esercente. Con la procedura di lettura ottica il ticket viene letto subito, con relativa comunicazione istantanea a Day del suo utilizzo. Con la dematerializzazione non è più necessario apporre la firma sul retro.

Attenzione, per nessun motivo il buono pasto va timbrato sul retro dello stesso. Il timbro, infatti ne causa l’annullamento, in quanto è una procedura riservata solo all’esercizio affiliato e non all’utilizzatore o all’azienda cliente.

Si può spendere un buono pasto al giorno, quindi non è prevista la cumulabilità degli stessi.

I buoni pasto si possono utilizzare presso tutti gli esercizi di ristorazione pubblici affiliati con Day gruppo UP: bar, ristoranti, pizzerie, mense, trattorie, rosticcerie e anche nelle gastronomie dei supermercati. Per conoscere il locale affiliato più vicino a te puoi fare un salto sul sito Trovalocali, che presenta una vasta selezione dei ristoratori, o scaricando la applicazione gratuita per smartphone Iphone e Android, che permette numerose funzionalità.

In caso di dubbi sul corretto utilizzo dei buoni pasto è a disposizione l’Assistenza al Numero Verde: 800515323. Mail: assistenza@day.it