Secondo recenti studi nell’area del corporate wellness, il 76% dei lavoratori in tutto il mondo accusa problemi fisici, il 38% è sottoposto ad un alto tasso di stress e pressione e il 24% è demotivato e non dimostra alcune attaccamento al posto di lavoro.
I numeri fanno riflettere: le persone poco incentivate e non in salute, infatti, non riescono a raggiungere i risultati attesi quindi difficilmente potranno essere felici con il proprio lavoro quotidiano.

Day Gruppo Up, azienda con sede a Bologna che opera nel mercato dei servizi di benessere alle imprese e alle persone, ha avviato un programma di welfare aziendale interno dedicato al benessere dei propri dipendenti, per contribuire a migliorarne la vita in ufficio.
Il programma si amplierà e muterà in base alle esigenze e alle richieste dei dipendenti, con cui l’azienda costruisce il piano di welfare e benessere.

I servizi sono molteplici e tagliati per soddisfare diversi bisogni della popolazione aziendale. Si tratta dello stesso approccio che Day, nel ruolo di provider, applica per sviluppare i piani di welfare delle aziende clienti, sulla scorta delle recenti agevolazioni introdotte dalla Legge di Stabilità.
Primo su tutti il servizio di conciergerie aziendale dall’evocativo nome di Aladin. Day ha infatti siglato partnership con produttori locali di alimenti bio a Km 0 come formaggi, yogurt, burro, uova, farina e riso, frutta e verdura, la cui prima consegna sarà nel mese di maggio; ha anche concordato promozioni speciali a prezzi agevolati per il lavaggio automobile o per trattamenti di igiene orale.
Per aiutare invece a sconfiggere i principali “mali” che affliggono chi lavora in ufficio, come mal di schiena, mal di testa, tunnel carpale e cervicale, Day ha messo a disposizione un servizio ad hoc di massaggio alla scrivania della durata di 15 minuti: massoterapisti della start up bolognese ShapeMe sono a disposizione con tutta l’attrezzatura necessaria, tra cui una sedia ergonomica, per alleviare il “peso” del lavoro.

Infine, per offrire un utile strumento di condivisione e di aggiornamento ai dipendenti, ha lanciato Tam Tam, l’intranet aziendale. Uno spazio interattivo tra colleghi e tra azienda e dipendenti, di condivisione documenti oltre che di aggiornamento informazioni utili ma anche ludiche: nella sezione “Risorse umane”, ad esempio, è possibile sapere le chiusure aziendali e le presenze dei colleghi, in “Annuario” è possibile trovare tutti i dipendenti di ogni filiale europea, mentre “Annunci” è un virtuale mercatino di acquisto e vendita oggetti e le offerte di Aladin si trovano nella pagina “Attività Sociale e Culturale”. Benessere, quindi, è anche liberare tempo per la famiglia e gli interessi personali.

“Risulta chiaro dunque come la mission di Day e della casa madre Gruppo Up sia migliorare le proprie prestazioni in ambito di Corporate Social Responsibility per quanto riguarda l’etica, il sociale e l’ambientale al fine di soddisfare dipendenti, clienti e stakeholders. Fa parte del nostro DNA, perché prendiamo esempio dalla nostra casa madre Gruppo UP, che da tempo valorizza i collaboratori con misure di welfare. Importiamo questa cultura aziendale all’interno di Day e la proponiamo anche ai nostri clienti.” dichiara Marc Buisson, Presidente e Amministratore Delegato di Day Gruppo Up.

A certificare e premiare il grande sforzo realizzato dall’azienda in questo senso è Ecovadis, piattaforma di valutazione che opera in circa 150 settori merceologici e 95 paesi nel mondo.
L’italiana Day Gruppo Up ha ottenuto il livello GOLD, miglior punteggio tra le filiali dell’intero Gruppo.

Welfare Aziendale
Welfare: dai massaggi in ufficio alla spesa condivisa, come le aziende creano benessere per i lavoratori