header_magazine_personal

Anche in Italia è facebookmania

Sei anche tu uno dei 130 milioni di utenti che hanno aperto un loro profilo su Facebook?
Rinunciate alla pausa per chattare con amici e parenti? E’ ufficiale, siete maniaci di Facebook la nuova moda che solo in Italia ha conquistato quasi un milione e mezzo di persone, molti dei quali approfittano della pausa pranzo per navigare.
Per il profano che non conosce Facebook chiarisco che si tratta di un social network, luogo d’incontro virtuale tra persone vere che si raccontano, ritrovano, comunicano. La novità portata dal creatore Mark Zuckerberg (uno studente universitario americano che aveva come obiettivo quello di mantenere i contatti con i suoi compagni di ateneo) è che chi si iscrive ci mette faccia e nome veri, a differenza di blog e Myspace. Sono superati i vecchi nickname quali Maschio40, Dolcebimba o Anonimo2008, con il Facebook siamo davvero noi e raccontiamo cosa stiamo facendo giorno per giorno. In terza persona, tipo: “ Marco è arrivato al lavoro in ritardo, come sempre”, oppure “Gianluca non ha voglia di fare nulla”.
La funzione più importante del network è di trovare amici o vecchie conoscenze, chiedere “l’amicizia” e scoprire cosa fanno o hanno fatto da quando li abbiamo persi di vista. Con gli amici possiamo mandare messaggi privati e pubblici, postare commenti e molto altro. Facebook può diventare una vera mania: sono in tanti quelli che rivelano di rinunciare alla propria pausa pranzo per aggiornare lo status del proprio profilo e scoprire cosa hanno fatto gli amici nelle ultime ore.
Piuttosto si mangia un boccone al volo rinunciando  a una chiacchierata con colleghi e amici, ma un’occhiata allo status di quelli virtuali non si rinuncia più!

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Si informa che questo sito, previo suo consenso, utilizza cookie anche di terze parti, che potrebbero inviare servizi e messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate durante la navigazione. Se si desidera saperne di più leggere l'informativa. Per esprimere il consenso o negarlo a tutti o ad alcuni cookie cliccare qui. Cliccando su Accetta si acconsente all’utilizzo dei cookie anche di profilazione.