header_magazine_personal

Buoni pasto: tolta l’IVA, resta il risparmio

Sei capitato su questo blog per caso, cercando soluzioni per risparmiare? Sei titolare di un’azienda con dei dipendenti e vorresti farli contenti senza svenarti?

La soluzione “buono pasto” può fare per te, consentendoti di dare un benefit ai lavoratori e contemporaneamente risparmiando.

I buoni pasto convengono alle aziende per diversi motivi. Oggi parliamo dell’IVA.

L’Iva a norma di legge è agevolata al 4% per lavoratori con contratto a tempo indeterminato, determinato, contratti a progetto, part-time. Per tutti i lavoratori a busta paga, insomma!

Dal 1° settembre 2008 l’Iva relativa ai tickets acquistati per dipendenti è detraibile al 100% e dunque non pesa più in alcun modo sulla fattura relativa al Servizio sostitutivo di mensa. Un ulteriore risparmio per chi cerca soluzioni vantaggiose per la propria attività.

I riferimenti alla detrazione dell’IVA sono riscontarbili all’articolo 83, comma 28 bis del decreto legge 112/2008.

Per dare un’occhiata ad articoli “tecnici” relativi alla questione si può fare una capatina sul sito della Day.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Si informa che questo sito, previo suo consenso, utilizza cookie anche di terze parti, che potrebbero inviare servizi e messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate durante la navigazione. Se si desidera saperne di più leggere l'informativa. Per esprimere il consenso o negarlo a tutti o ad alcuni cookie cliccare qui. Cliccando su Accetta si acconsente all’utilizzo dei cookie anche di profilazione.