header_magazine_personal

Buoni psicologo

Scorrendo tra le pagine di repubblica on line, è spiccato ai nostri occhi l’articolo su una proposta francese che ha scatenato dibattiti e polemiche: vado dallo psicologo, me lo paga l’azienda.
Dopo i buoni pasto arrivano i buoni psicologo.
L’idea innovatrice nata appunto a Parigi, è quella di fornire ai dipendenti che hanno problemi di stress o malessere sul luogo di lavoro, dei buoni anonimi utilizzabili per alcune sedute di psicoterapia, presso professionisti che aderiscono a questa iniziativa e che sono specializzati nelle problematiche relative al mondo aziendale.
Negli ultimi anni è sempre data maggior rilevanza all’aspetto psicologico nelle organizzazioni aziendali, ma in questo caso si tratta di aiutare concretamente delle persone a migliorare la propria salute mentale, ovviamente cercando di risolvere problemi specifici creatisi sul luogo di lavoro.

L’iniziativa lanciata da Asp Entreprises, società specializzata in questa tipologia di problematiche aziendali, ha suscitato polemiche in quanto i buoni  psicologo sono visti come un modo da parte dell’azienda di far risolvere i problemi interni a qualcun altro.
Il fatto che qualcuno se ne occupi è già un buon inizio…potremmo ribattere..
Ma quanti buoni psicologo spetteranno a testa e soprattutto quale sarà il criterio di scelta di attribuzione?
Intanto con i buoni pasto siamo al sicuro…. Ogni giorno con te dal 1987….

www.repubblica.it/2009/01/sezioni/esteri/psicoterapia/psicoterapia/psicoterapia.html

One Comment

  1. nathan Reply

    La proposta è molto interessante, ma sai l’imbarazzo se il mio datore di lavoro mi consegna quel tipo di buoni?

    Mi verrebbe da rispondergli: <>

    Lui mi risponderebbe: <>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Si informa che questo sito, previo suo consenso, utilizza cookie anche di terze parti, che potrebbero inviare servizi e messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate durante la navigazione. Se si desidera saperne di più leggere l'informativa. Per esprimere il consenso o negarlo a tutti o ad alcuni cookie cliccare qui. Cliccando su Accetta si acconsente all’utilizzo dei cookie anche di profilazione.