Metalmeccanici, nel nuovo contratto welfare e buoni spesa

Metalmeccanici, nel nuovo contratto welfare e buoni spesa

Dopo una trattativa lunga ed estenuante è stato firmato l’accordo per il nuovo contratto dei metalmeccanici. L’intesa raggiunta da Federmeccanica e dai sindacati sarà sottoposta al vaglio dei diretti interessati il prossimo dicembre, ma con ogni probabilità sarà approvata ed entrerà in vigore dal 2017 con alcune novità importanti che riguarderanno 1 milione e seicentomila lavoratori del settore.

Oltre ad un aumento medio mensile e alcuni altri benefit bene illustrati dai media c’è una innovazione che riguarda il welfare aziendale. Dal prossimo giugno, infatti, sono previsti 100 euro in buoni spesa o altri servizi che diventeranno 150 nel 2018 e 200 nel 2019. Si tratta di una novità importante per un contratto nazionale che rileva le esigenze dei lavoratori e le concretizza attraverso misure di welfare tangibili.

Buoni Spesa

Buoni spesa CadhocNell’accordo sono previsti Flexible Benefits che il datore di lavoro riconoscerà annualmente ai dipendenti. Tra le varie opportunità esentasse ci sono i buoni spesa Cadhoc, soluzione ideale perché strumento pratico, immediato e soddisfacente sia per l’azienda che per il dipendente. L’azienda recupera l’importo attraverso la deduzione della fattura e il dipendente gode di un importo netto da poter spendere nelle principali catene GDO, nel negozio preferito o anche nei migliori e-commerce online. Con Cadhoc si va incontro alle esigenze di tutti: a quelle della famiglia numerosa che può spendere il suo buono per la spesa alimentare a quella del lavoratore giovane, il quale può decidere di investire in libri, tecnologia, prodotti sportivi, buoni carburante e altro.

I buoni spesa sono la soluzione più immediata e pratica per grandi e piccole imprese che potranno dar seguito a quanto stabilito nel contratto nazionale.

Welfare aziendale

Le Legge di Stabilità 2016 e quella in fase di discussione 2017 incentivano fortemente il welfare aziendale di secondo livello, con il quale l’azienda stessa garantisce servizi ai dipendenti. In base a quest’ottica il nuovo contratto dei metalmeccanici offre una base triennale per costruire una piattaforma welfare sia per le imprese che firmano accordi di secondo livello aziendali e territoriali, ma anche e soprattutto per quel 60% che finora non ha offerto questi servizi ai lavoratori. Le soluzioni offerte da provider come Day gruppo UP sono molteplici: dai voucher al portale Day Welfare che, sviluppato in base alle scelte del committente offre molteplici servizi di benessere. Il contratto nazionale approvato fungerà da impulso per le imprese metalmeccaniche più strutturate per sviluppare piani di welfare aziendali, affidandosi a partner solidi e con una consolidata esperienza proprio come Day, che garantisce da trent’anni servizi di benessere quali buoni pasto, buoni regalo e welfare.

welfareprodottiday

Metalmeccanici, nel nuovo contratto welfare e buoni spesa

Le novità più rilevanti del nuovo contratto dei metalmeccanici riguardano quindi gli aumenti corrisposti non solo in denaro contante, ma in servizi esentasse per un importo triennale di 450 euro, che saranno la base di partenza per un rapporto rinnovato tra datore di lavoro e dipendente. Le innovazioni introdotte vanno oltre la categoria specifica delle “tute blu” e saranno un modello per tutte le altre trattative in corso.

117 Comments

    1. Mister D. Post author Reply

      Attenzione, non si parla di aumento contrattuale dello stipendio di base, ma di un contributo in flexible benefit (welfare). Quindi €100 per il 2017, €150 per il 2018 e €200 per il 2019.

  1. Francesco Reply

    Salve quindi si prendono una volta all’anno giusto? 100 il primo 150 il secondo e 200 il terzo…?nella mia azienda di quasi 300 dipendenti non ne ho sentito nulla…ma le aziende saranno obbligate ad erogare queste somme o è a loro discrezione…? Perche se fosse la seconda opzione non li prenderà mai nessuno….

    1. Mister D. Post author Reply

      Non tutte le aziende sono interessate dal welfare, ma quelle che aderiscono a quel CCNL metalmeccanico. Non è una scelta discrezionale, ma un obbligo, quindi se si ha quel contratto rinnovato da poco si deve ricevere il corrispettivo di €100 in flexible benefit entro dicembre.

  2. ernesto debuchon Reply

    e se iniziassimo a parlare e scrivere nella nostra lingua? Tanto fare gli internascional senza conoscere altre parole di inglese altro che “football” non ci rende migliori di chi l’inglese lo sa’ per davvero…..

  3. Andrea Reply

    Salve
    Una curiosità, ma il buono spesa o il buono carburante chi lo decide l’azienda o ci può essere una richiesta da parte dalla R. S. U. aziendale, oppure è un buono che può fare entrambe le cose l’importante che venga ovviamente consumato su catene GDO.
    Distinti saluti

    1. Mister D. Post author Reply

      Salve, il tipo di servizio erogato è deciso dall’azienda, ma la RSU può certamente trattare. In particolare, il voucher shopping Cadhoc risponde alle esigenze di tutte le realtà in gioco, perché è buono spesa nella GDO, può essere trasformato a scelta del dipendente in buono carburante Q8 o in un altro tipo di buono regalo.
      Cadhoc

  4. DAVIDE ACCOMAZZO Reply

    Le agenzie interinali che danno lavoro a fabbriche metalmeccaniche con contratto metalmeccanico e nei.quali ai dipendenti fissi è arrivata conferma che tali ticket verranno.percepiti, saranno.accontentati anche.loro o.come al.solito verreanno nuovamente dimenticati e non riceveranno nulla??
    In attesa
    Davis

  5. Larav Reply

    Nemmeno nella mia azienda c’è stato alcun tipo di comunicazione a riguardo. Ma riguarda anche per il CCNL piccole e medie imprese?

  6. Jonny Reply

    Il contributo in flexible benefit (welfare), quindi €100 per il 2017, €150 per il 2018 e €200 per il 2019 deve essere erogato dall’azienda indipendentemente dai buoni pasto che già eroga?

    1. Mister D. Post author Reply

      Sì, il servizio buoni pasto non c’entra nulla con il contributo welfare previsto dal CCNL metalmeccanici e possono coesistere tranquillamente.

  7. Nadia Reply

    Buon giorno
    Vorrei sapere entro quale data l’azienda ha l’obbligo di erogare i buoni spesa,carburante etc ai lavoratori metalmeccanici.
    E se non li eroga o lo fa in ritardo Come bisogna procedere?

  8. Paolo Brog Reply

    Il tipo di contributo che l’azienda eroga, deve essere uguale per tutti i lavoratori? (Quindi, buoni pasto per tutti? Buoni benzina per tutti? )
    O può variare da dipendente a dipendente?
    L’azienda può chiedere o deve chiedere al dipendente quale sia la sua preferenza?
    Grazie

    1. Mister D. Post author Reply

      Il contributo welfare è fisso per tutti i dipendenti. €100 quest’anno, 150 l’anno prossimo e 200 nel 2018. Per welfare non si intendono “buoni pasto”, normati in un altro modo, ma voucher shopping, per esempio. Un servizio diverso, quindi, compreso buoni benzina. Day propone il voucher “Cadhoc”, che a scelta del dipendente può essere buono spesa, buono nei negozi convenzionati, buono digitale su e-commerce e buono benzina Q8.

  9. Roberto Reply

    Buona sera.
    Io lavoro in una piccola azienda di 15 persone. Quindi nella busta paga avrò un impercettibile aumento contrattuale e dei buoni pasto del valore di 100 euro al mese o al anno ? Ma sono obbligati a darli ?
    Grazie

    1. Mister D. Post author Reply

      Attenzione, non si tratta di buoni pasto, ma voucher welfare. E i 100 euro in questo caso sono una tantum.
      €100 nel 2017
      €150 nel 2018
      €200 nel 2019
      L’azienda ha l’obbligo di riconoscerli in caso di CCNL Metalmeccanici.

  10. ivan Reply

    Buon giorno mi chiamo Ivan, ho chiesto i buoni alla segretaria, collaboratrice del titolare, la sua risposta è stata che hanno la possibilità di erogarli entro maggio del 2018, perciò mi saranno dati entro qlla data, dicendomi pure di informarmi.
    È giusto qllo che mi ha detto? Oppure hanno l obbligo di erogarli prima?
    Grazie mille per la risposta.

    1. Mister D. Post author Reply

      Buongiorno, non è proprio così: i buoni welfare vanno erogati entro dicembre 2017. Il dipendente ha tempo di spenderli entro il 30 maggio 2018, perché dal 1° giugno 2018 scatta l’erogazione della seconda tranche welfare.
      Per ulteriori specifiche può far chiamare la sua azienda al Numero Verde 800834009.
      Grazie

  11. Max Reply

    Buongiorno non mi è ben chiaro il tutto
    – I buoni Welfare sono obbligatori o facoltativi per le aziende?
    – sono dovuto a tutti i dipendenti , solo a chi ne fa richiesta?
    – La ditta puo’ rifiutarsi di erogarli per alcuni dipendenti “non simpatici alla proprietà” ?
    – La ditta sceglie la tipologia o il dipendente sceglie se usare tale importo come buoni pasto, buoni benzina o quant’altro?
    – come puo’ farne richiesta il dipendente se la ditta non propone nulla o fa lo gnorri
    grazie 1000 per l’eventuale risposta

    1. Mister D. Post author Reply

      Buongiorno, va precisato che il contributo welfare in €100 va erogato solo in caso di CCNL Metalmeccanici rinnovato. Non in caso di altro contratto di lavoro.
      In caso di CCNL che lo preveda, il contributo welfare è un dovere per l’azienda, non una facoltà, e va erogato a TUTTI i dipendenti.
      Sta all’azienda informarsi tramite consulente/commercialista e scegliere la forma di contributo più conveniente. Day propone il Voucher Cadhoc, ad esempio (vedi http://www.cadhoc.it http://www.daywelfare.it)
      Se l’azienda non provvede il dipendente può sollecitarla o rivolgersi al sindacato. In ogni caso, l’azienda deve ottemperare, non ha facoltà di scelta.

  12. Ady Reply

    Salve volevo sapere se io ho diritto a questo bonus se ho iniziato lavorare con il ccnl metalmeccanico a gennaio 2017.Si come li hanno erogati in buoni spesa a me mi hanno detto che io nn rientro.grazie

  13. raffaella Reply

    buongiorno i buoni devono essere nominativi, ma potrei anche inserire il nome a penna o è necessario lo stampiate voi

  14. Rossella Viola Reply

    Buongiorno, vorrei sapere quanto tempo ha l’azienda per erogare il buono spesa…..
    a noi risulta figurativo nella busta di giugno, ma ci hanno detto che hanno tempo fino a dicembre per erogare tale buono, è vero?
    Sperando in una vostra risposta, vi auguro
    Buona giornata
    Rossella Viola

    1. Mister D. Post author Reply

      Buongiorno, sì, c’è tempo fino a dicembre per erogare il contributo. Puoi avere maggiori informazioni chiamando il numero 800834009 o scrivendo a daywelfare@day.it

  15. samanta Reply

    buongiorno, vorrei sapere se queste innovazioni riguardano solo i metalmecanici o anche piccola industria e artigianato. grazie

    1. Mister D. Post author Reply

      Buongiorno. Le novità welfare riguardano i contratti collettivi rinnovati che le prevedono. Le categorie coinvolte sono quelle per le quali sono stati rinnovati i CCNL che hanno scelto di introdurre una forma di welfare.

  16. Alessandro Bianchi Reply

    Salve lavoro in una azienda che da svariati anni a natale danno un premio i buoni di 200 euro
    allora noi questi buoni di 450 euro suddivisi in tre anni non li possiamo richiedere alla ditta?

    1. Mister D. Post author Reply

      Nel caso di aziende metalmeccaniche dove la quota fringe benefit è già assolta con il regalo natalizio si ricorre al flexible benefit, una formula diversa dal buono welfare cartaceo, ma ugualmente efficace: http://www.daywelfare.it per maggiori informazioni

  17. Luigi Reply

    Buona sera
    Io lavoro in una azienda di metalmeccanici,in pratica ci occupiamo di rettifica e e affilatura di utensili, visto che nn abbiamo un sindacato, volevo sapere se a noi ci attoccano i buoni spesa, oppure la mensa, siamo 20 dipendenti
    Cordiali saluti

    1. Mister D. Post author Reply

      Esistono diversi contratti metalmeccanici. Il più popolare è stato rinnovato l’anno scorso e prevede tra le altre cose un contributo welfare (fringe benefit o flexible benefit) di €100.00 per quest’anno, 150 nel 2018 e 200 nel 2019.
      Se il vostro contratto rientra nella tipologia rinnovata allora anche a voi l’azienda dovrà dare il contributo welfare previsto.

  18. Annadmaya Reply

    Buongiorno a tutti, la mia domanda e seguente: come posiamo sapere quale esercizi commerciali, supermercati, benzinai, etc, della zona in quale abitiamo, che hanno aderito alla piattaforma welfare per poter spendere questi poveri 100 euro?

    1. Mister D. Post author Reply

      Buongiorno,
      se come 100 euro welfare ti hanno dato buoni shopping Cadhoc, qui puoi verificare i negozi della tua zona:
      http://bit.ly/TrovaNegoziCadhoc
      Cadhoc è spendibile anche online, qui: http://clickandbuy.cadhoc.it/
      Guida Cadhoc online: http://bit.ly/GuidaClickandbuy

  19. Alessandra Reply

    Buongiorno a tutti , ho capito che per beneficiare del flexible benefit si deve avere un contratto CCNL rinnovato e come posso sapere se la mia azienda con cui ho un contratto metalmeccanico artigiano l’ ha rinnovato?
    Grazie

    1. Mister D. Post author Reply

      Attenzione, il CCNL è collettivo e nazionale e non è quello di secondo livello stipulato individualmente tra datore di lavoro e dipendente. Quel contratto si applica a tutte le aziende che lo hanno scelto. Se la tua azienda ha quel tipo di contratto rinnovato riceverai necessariamente la quota welfare prevista.

  20. mauri Reply

    Questi buoni li vedo come le vecchie tessere del pane o del riso. creano sicuramente un precedente e intendo dire che ci dicono pure dove vestirci piuttosto che dove far benzina o dove acquistare prodotti alimentari con il reddito del nostro lavoro.la nostra libertà vale 10 euro al mese?
    pensate a aziende che hanno migliaia di dipendenti che indirizzano gli acquisti magari ancora ad aziende di loro proprietà o sicuramente al miglior offerente. quanti euro vale la nostra dignità?

    1. Mister D. Post author Reply

      E’ un contributo di €100 annui IN PIU’ rispetto alla retribuzione ordinaria, che ogni lavoratore può spendere come vuole. Dov’è il problema?
      Il dipendente può anche decidere di non utilizzare quei 100 euro, non lo obbliga mica nessuno!

  21. Alex Reply

    Buongiorno, volevo un’informazione la mia ditta fa parte del contratto CCNL Federmeccanica. Ha diritto a questi buoni? perché a noi operai ancora non è stato detto nulla…

  22. Serenella Reply

    Buongiorno scusate io lavoro in una srl metalmeccanica con 11 dipendenti… Abbiamo un aumento delle ore lavorative da gennaio 2017 vorrei sapere se anche a noi spetta il buono e se si come lo si richiede? grazie

    1. Mister D. Post author Reply

      Buongiorno, dipende se il vostro CCNL è quello rinnovato a Novembre. Esistono diversi contratti, infatti di settore. Se è quello rinnovato che prevede la quota welfare deve essere l’azienda a fornirvi il servizio, voi singoli dipendenti non dovete richiedete nulla.

  23. Paolo Reply

    Buongiorno, lavoro in una azienda con 220 dipendenti con contratto metalmeccanico CONFIMI mi spetta questo aumento ,grazie.

  24. Silvia Reply

    Buongiorno, a me è stato dato un buono spesa di € 100,00 (netti) ma in busta paga alla voce
    fringe benefit c’è scritto € 254,52 è corretto? Grazie a chi mi risponderà.

    1. Mister D. Post author Reply

      buongiorno Silvia, evidentemente c’è un errore, a meno che non benefici di altri fringe benefit che si sommano ai €100 del Cadhoc.

  25. Rodolfo Reply

    Buonasera.
    L’azienda per cui lavoro aderisce al CCNL metalmeccanici Industria e quindi sarà obbligata all’erogazione del welfare aziendale. Al momento, tutti i dipendenti ricevono già dei buoni pasto erogati mensilmente in base alle presenze in azienda. Quello che volevo chiedere era capire se questi buoni pasto, non previsti dal contratto nazionale e quindi contrattazione di 2° livello, potevano figurare come welfare aziendale.
    Saluti.

    1. Mister D. Post author Reply

      Buongiorno, no i buoni pasto rispondono ad altra normativa e non possono essere compresi nella quota welfare prevista dal CCNL.

  26. Alessio Reply

    Salve…volevo porre un quesito…la mia azienda ha un contratto di 2′ livello che ci permette di avere una gratifica natalizia di 250€ in buoni Esselunga a Natale…i 100€ che ci spettano dal contratto possono toglierlo da questi soldi? Mi spiego meglio…potrebbero darci 100€ per il contratto e 150€ a Natale visto che 100€ li daranno con la busta paga di ottobre? Grazie x la risposta

    1. Mister D. Post author Reply

      Buongiorno, se si tratta di una liberalità non stabilita nel contratto possono decidere di riconoscere €100 in welfare e il restante del fringe benefit per Natale.

  27. Mirco Miatello Reply

    Buongiorno, volevo sapere se i 100 euro devono essere utilizzati in un’ unica spesa, oppure se il credito rimanente è riutilizzabile, ed eventualmente se la spesa supera i 100 euro posso integrare con soldi?

    1. Mister D. Post author Reply

      Buongiorno. Dipende dal servizio scelto dalla tua azienda. I buoni regalo Cadhoc vengono confezionati in base alle richieste e solitamente il valore di €100 viene suddiviso in voucher di valore più basso spendibili singolarmente.

  28. lucio franchin Reply

    Buongiorno anche io faccio parte dei mettalmeccanici la mia ditta ha gia dato l’ok per l’approvigionamento al ticket welfare. Siamo circa centoventi operai di cui una cinquantina ha ellargito dei buoni cartacei e i restanti solo servizzi su internet quali salute e benessere. La domanda è si possono cambiare i ticket di salute in buoni spesa. La ringrazio per la risposta

    1. Mister D. Post author Reply

      La fornitura di servizi diversi da voucher cartacei dipende dalla quota fringe benefit già riconosciuta dall’azienda stessa nel corso dell’anno. Se è già stata raggiunta la soglia di €258 non è più possibile riconoscere strumenti di fringe benefit come i voucher cartacei Cadhoc e bisogna ricorrere ad altro tipo di welfare

  29. rober Reply

    salve vorrei sapere se anche i dipendenti interinali con contratto metalmeccanico che prestano servizio per una grande azienda hanno diritto ai buoni pasto o altre forme di rimborso , che prestano servizio dove non possono avvalersi della mensa aziendale

    1. Mister D. Post author Reply

      Salve, il servizio buono pasto non c’entra con il rinnovo del CCNL Metalmeccanico, che prevede una quota welfare una tantum di €100. Pertanto, in caso di assenza di mensa e di non previsione di nessun accordo o specifica contrattuale non sono previsti diritti connessi al pasto.

  30. paola ciaghi Reply

    La mia ditta ha detto che non abbiano diritto al buono come faccio a sapere se è vero o magari la ditta vuole i scarsi i soldi.

    1. Mister D. Post author Reply

      l’azienda non “intasca” nulla, perché non si tratta di una elargizione statale, ma di una misura stabilita in un CCNL che però non riguarda tutti, ma solo chi aderisce a quello specifico Contratto Collettivo. Evidentemente la sua ditta ha un altro contratto.

  31. Andrea Reply

    Buongiorno e Grazie per il tempo che dedichi a tutte le risposte,
    due cose non mi sono chiare anche dopo aver letto tutti i commenti e le precise risposte :

    1- Se vieni assunto a metà anno vale lo stesso ? Magari viene dimezzato il bonus o bisogna aver lavorato tutto l’anno per riceverlo, io ho iniziato il 10 luglio 2017 con termine ottobre 2017 e ho avuto due proroghe di lavoro (la prima da ottobre a novembre e l’ultima appena ricevuta fino a dicembre 2018) …mi spetta metà buoni per il 2017?

    2- Nel mio contratto c’è scritto questo :
    CCNL :
    113 – C.C.N.L. PER I DIPENDENTI DALLE AZIENDE METALMECCANICHE PRIVATE E DELLA
    INSTALLAZIONE DI IMPIANTI.

    Ci rientro in questi bonus ??

    Cordiali Saluti
    Grazie Mille

    Andrea

    1. Mister D. Post author Reply

      Buongiorno, specifiche legate al contratto di lavoro nel dettaglio non possono essere affrontate via internet. E’ necessario che si rivolga ad un consulente del lavoro. Grazie.

  32. emilio Reply

    Buongiorno mia moglie lavora con un contratto metalmeccanico stagionale di 3 mesi e il suo datore di lavoro gli ha detto che i buoni spesa aspettano solo a chi ha un contratto fisso. È vero? Grazie.

  33. Fabio Reply

    Salve io faccio 50 km al giorno per andare a lavorare da 8 anni con contratto metalmeccanico, a parte questo bonus di 100 euro annui, ho diritto pure a un buono benzina mensile?
    Grazie

    1. Mister D. Post author Reply

      Salve Fabio, hai mai sentito parlare di un diritto a un buono benzina mensile? Se sì, ti prego di segnalarcelo, perché apre scenari molto interessanti

  34. Beatrice caselli Reply

    Buonasera. Volevo sapere tutte le aziende anche con 12 dipendenti hanno diritto a questi aumenti? Ma l’azienda deve avere per forza un welfare per poter erogare i benefit? Come devo richiederlo?

    1. Mister D. Post author Reply

      Buongiorno Beatrice, attenzione, non si tratta di un aumento su base mensile,ma di una quota annuale fissa stabilita nel CCNL Metalmeccanico. L’azienda che ha il Contratto Collettivo che preveda quell’obbligo welfare (solo per i CCNL che lo prevedano, ovviamente) deve ottemperare entro un periodo fisso. I metalmeccanici, ad esempio, dovevano erogare la prima tranche di €100 entro il 31/12 dello scorso anno. E’ una procedura che deve attivare l’azienda, non il dipendente.

  35. Luigi Reply

    Buon giorno io sono andato in pensione il primo gennaio, avevo letto sul contratto siglato a novembre del 2016 che i buoni welfare spettavano a chi era in forze al 31 dicembre nel mio caso ne ho diritto o il fatto che sia andato in pensione mi fa perdere questi buoni?

  36. Edward Reply

    Salve, volevo capire una cosa… Io ho firmato per questo bonus di 100€ ancora in dicembre 2017 e da parte dell’impresa non vedo ancora nulla, mi sono informato e l’amministrazione mi dice che l’azienda deve ancora acquistarli… domanda? Quanto tempo ha l’azienda per acquistare questi bonus?

    1. Mister D. Post author Reply

      Salve, il termine ultimo per la prima tranche di voucher welfare metalmeccanico era il 31/12/2017, quindi la sua azienda è un po’ in ritardo. Può dare il numero verde 800834009 ai suoi referenti in caso vogliano informazioni sull’acquisto di voucher per ottemperare all’obbligo contrattuale. Saluti.

  37. Paolo Reply

    Articolo molto interessante
    Una domanda :

    Per l’anno 2017 non ho ricevuto il buono welfare, é possibile usufruirne lo stesso anche se ormai l’anno é già passato ?
    grazie
    Paolo

    1. Mister D. Post author Reply

      Il tuo è il contratto metalmeccanico industria? In quel caso, avevi diritto al contributo welfare di €100 anche per il 2017. In caso di CCNL Metalmeccanico Confapi invece parte dal 2018, quindi nel 2017 non avevi diritto.

  38. nadi Reply

    Buongiorno,
    abbiamo acquistato nel 2017 i buoni regalo Cadhoc per i nostri dipendenti, dopo qualche mese un dipendente ha reso un buono non utilizzabile essendo il primo foglio del blocchetto con una imperfezione sul barecode per la lettura automatica alle casse, abbiamo così contattato un Vs. operatore, con risposta di cercare qualche esercizio commerciale che non leggesse in automatico ma inserisse i numeri manualmente, non trovando nessuno che non utilizzasse il lettore automatico, abbiamo ancora oggi il buono inutilizzato non avendo avuto un Vs.supporto, Attendo speranzosa Vs. indicazioni se possibile rendere il buono.

    1. Mister D. Post author Reply

      Buonasera, può contattare l’assistenza cliente al numero 800515323 per avere riscontro. Grazie

  39. Antonio Giorgitto Reply

    Sono un lavoratore metalmeccanico ed io non ho ricevuto ne la euro l’anno scorso ne il 150 quest’anno è nemmeno tutti i benefici che ci dovrebbero essere. Come devo comportarmi. ?

    1. Mister D. Post author Reply

      Buongiorno Antonio. I CCNL rinnovati con il contributo welfare sono quelli della grande industria (Confindustria) e quelli della PMI (Confapi). A quale appartiene il tuo Contratto? E’ stato effettivamente rinnovato l’anno scorso? E’ necessario conoscere questi dati per sapere se la tua azienda è inadempiente.

  40. Erica Reply

    Buongiorno, una informazione per me e una mia collega. Io ricevo mensilmente buoni pasto, lei invece il Fringe benefit auto. Per quanto riguarda i 100 € ci hanno detto che avendo anche quei benefit superando i 258€ annui dovremmo versare contributi e imposte, è corretto?

    1. Mister D. Post author Reply

      il fringe benefit è esentasse fino a 258 euro all’anno. In caso di contributo welfare metalmeccanico è necessario ricorrere ad un altro tipo di servizio, come ad esempio il portale Day Welfare. Info qui: http://www.daywelfare.it

  41. Michele gatta Reply

    Buongiorno un informazione nella ditta dove lavoro i 100€ non sono stati dati, adesso nella.busta paga di marzo mi ritrovo scritto dei buoni di € 150 ma ad oggi (17maggio) non li hanno ancora consegnato.
    Possono fare una cosa così? I 100€ dovevano darmeli?

    1. Mister D. Post author Reply

      Il CCNL Metalmeccanici prevede una quota welfare di €100. Non un contributo economico, ma una misura in buoni spesa o servizi similari. Non le hanno distribuito nulla?

  42. Georgeta Nichifor Reply

    salve,avrei una domanda da fare.oggi 31 giugno dove lavoro hanno distribuito buono spesa di 100 euro,io sono con la lege 69 avendo un.invalidita civile di 50 per cento.iniziato un tipo di tirocinio nella ditta a febbraio 2017,2 mesi con inpse poi 4 con la dita.la data di assunzione indeterminata e stata 1 agosto 2017.
    ho diritto al buono di 100 euro ?
    perche io non lo ricevuto…
    grazie

    1. Mister D. Post author Reply

      Buongiorno Georgeta,
      per questo tipo di informazioni dovrebbe rivolversi direttamente al suo ufficio del personale.
      Saluti.

  43. Valentina Reply

    Buon pomeriggio,

    Ho lavorato dal 2012 in un’azienda metalmeccanica che mi ha licenziato ad Aprile di quest’anno.
    l’anno scorso ho avuto una carta esselunga del valore di euro 100 e so che ora stanno consegnando le carte per l’anno 2018. Vorrei sapere se la carta spetta comunque anche a me, visto che nel momento in cui è stato fatto l’ordine delle stesse io lavoravo ancora in azienda e quindi è stata chiesta anche per me e se non ricordo male riportava il nome e il cognome del dipendente.

    Vi ringrazio.
    saluti

  44. lorella Reply

    l’azienda non ha nessun obligo a erogare un cavolo …..non è obilgatorio, l’azienda si può anche rifiutare….

    1. Mister D. Post author Reply

      Ciao Lorella, se l’azienda metalmeccanica ha quel contratto DEVE attenersi ai contenuti di quel contratto collettivo sottoscritto, altrimenti ne sceglie un altro.

      Quindi, così come deve riconoscere gli aumenti previsti deve anche riconoscere il contributo welfare indicato.

  45. antonio soriano Reply

    salve a noi anno dato un carnet di buoni pasto dal valore di €100 a giugno 2018, quindi entro dicembre dovrebbero darci quello da €150 ? e come mai ci hanno dato dei buoni pasto specifici ? è normale?

    1. Mister D. Post author Reply

      Salve, la quota welfare metalmeccanica rientra nella categoria Flexible Benefit, e i buoni pasto non rientrano in questa categoria.
      A seconda del tipo del CCNL è prevista una quota in welfare da corrispondere.
      Non avendo dati nel dettaglio non è possibile esprimersi.

  46. Singh 001 Reply

    Allora io lavoro in una ditta di quasi 600persone internazionale ma i buoni pasti lagenzia non mi ha dato cosa dovrei fare perche diverse agenzie lo offro no ma la mia ancora non mi ha offerto ?

  47. Marco Reply

    Buonasera, io ho lavorato in un’ azienda fino ad agosto del 2018 come lavoratore a tempo indeterminato. Poi mi sono licenziato vorrei sapere se questi ticket compliments mi spettano. Premetto che chi lavora all’ interno li ha presi .

  48. Angelo Reply

    Buongiorno, io vorrei sapere se é possibile annullare dei buoni che ho appena scaricato. Sono un dipendente. Purtroppo ho scelto una catena di supermercati fuori dalla mia zona, e non li posso utilizzare. Ho provato a controllare nella mia pagina sul sito staff welfare, me li visualizza, ma non me li lascia annullare. Grazie per l’attenzione

  49. ANNALISA ROSSI Reply

    Buongiorno,
    ho erogato ai miei dipendenti dei carnets con relativi tickets, pensando erroneamente di ottemperare al dovere dei welfare aziendali….. sia per l’anno 2017 e 2018.. ma mi sono resa conto solamente ora che i cosiddetti welfare aziendali non hanno nulla a che vedere con i tickets normali da poter spendere per fare la spesa o per il pasto… come ci si comporta in questo caso?? potreste darmi delucidazioni in merito???

  50. Andrea Reply

    Buongiorno lavoro da sei anni in una azienda metalmeccanica.
    Tutti o quasi tutti i miei colleghi percepiscono dei buoni pasto mensili di 7.50€ in base ai giorni lavorati.
    A me non mi vengono dati?
    E’ possibile che l’azienda è in difetto vero di me?

    Saluti.

    1. Mister D. Post author Reply

      Buongiorno, non conosciamo la sua azienda e il rapporto con i suoi lavoratori. Le consigliamo di contattare un sindacato per discutere la sua situazione.

  51. Aimen Reply

    Buongiorno,

    la mia azienda può darmi dei buoni spesa da 10 euro per un totale di 15 (ovvero 150 euro), scrivendo che i suddetti buoni sono validi solo sul 50% di spesa, ovvero spesa da 20 euro sconto 10, e non utilizzabili su prodotti in promozione.

    Grazie e buona giornata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Si informa che questo sito, previo suo consenso, utilizza cookie anche di terze parti, che potrebbero inviare servizi e messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate durante la navigazione. Se si desidera saperne di più leggere l'informativa. Per esprimere il consenso o negarlo a tutti o ad alcuni cookie cliccare qui. Cliccando su Accetta si acconsente all’utilizzo dei cookie anche di profilazione.