header_magazine_personal

Crampi da scrivania? D’estate la soluzione è l’anguria

Lavorare in ufficio anche ad agosto? In tanti scelgono (o sono costretti) a programmare le ferie in altri periodi dell’anno, e troavrsi in ufficio quando molti colleghi sono in vacanza e fuori c’è un sole che inviterebbe a ben altre attività può essere frustrante. Ma c’è di più, restare ancorati in una scrivania immobili per tante ore al giorno d’estate può facilitare l’insorgere di un fastidioso crampo.

Ciò si verifica più frequentemente nei periodi caldi in quanto i crampi sono provocati dalla perdita di sali minerali dovuti al caldo. Insomma, se sudiamo (non tutti hanno la fortuna di avere l’aria condizionata in ufficio) perdiamo sali minerali fondamentali per il nostro organismo.

C’è una soluzione tutta naturale per reintegrare le sostanze perse senza per questo cedere a medicinali: mangiare 1-2 fette d’anguria fuori pasto, infatti può essere molto utile in quanto ripristina i sali minerali persi con la sudorazione.
L’anguria poi ha un elevato contenuto in acqua (circa 99%) che d’estate è più che mai fondamentale e favorisce la diuresi, quindi ci “pulisce dall’interno”.

Non dimenticate un piatto di carta però, o vi ritroverete la scrivania e i documenti sporchi del famigerato liquido rosso delle angurie, e se ci sono colleghi in stanza con voi attenzione al classico risucchio da cocomero: non è proprio un esempio di bon ton.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Si informa che questo sito, previo suo consenso, utilizza cookie anche di terze parti, che potrebbero inviare servizi e messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate durante la navigazione. Se si desidera saperne di più leggere l'informativa. Per esprimere il consenso o negarlo a tutti o ad alcuni cookie cliccare qui. Cliccando su Accetta si acconsente all’utilizzo dei cookie anche di profilazione.