header_magazine_personal

News sulla pausa: le 10 tendenze d’acquisto degli alimenti per il 2013

L’Institute of Food technology (Ift) di Chicago ha recentemente pubblicato i risultati di una ricerca sulle preferenze alimentari dei consumatori di oggi che potrebbe essere utile sia ai professionisti delle ristorazione, sia ai buongustai sempre attenti alle nuove tendenze.

1


photo credit: Kees van Mansom via photopin cc

Dopo avere intervistato gli esperti e raccolto dati in oltre 100 paesi, l’istituto di ricerca è arrivato a stilare la classifica delle dieci tendenze alimentari più nette del 2013. Eccole riassunte per voi:

  1. Più sapore alla vita! Cibi piccanti, amari, particolarmente saporiti: i golosi del 2013 cercano qualcosa che sappia colpire il loro palato.
  2. Il gusto della salute. La salubrità, la freschezza e genuinità degli alimenti e delle materie prime torna ad essere una delle discriminanti di scelta più influente durante e dopo la lettura del menù. Le parole “fresco”, “fatto in casa”, “artigianale”, “di stagione” e “prodotto non surgelato”, così come un maggiore attenzione alle condizioni di allevamento degli animali da macello, sono in cima al vocabolario alimentare odierno.
  3. Bontà fai-da-te. La generazione del millennio (anche per evidenti contingenze storico-economiche) limita le cene al ristorante a favore di pasti cucinati in casa, ma comunque ricercati e curati. La possibilità di poter controllare la freschezza delle materie prime è diventata un fattore importante nelle scelte di consumo.
  4. Sta diventando un costume assodato la tendenza sempre crescente a consumare i pasti da soli. I giovani adulti single, prediligendo il consumo di prodotti freschi o refrigerati, hanno creato nuove possibilità per il mercato di questi cibi.
  5. Sempre più attenzione anche alla sicurezza dei cibi! Gran parte dei consumatori legge abitualmente l’etichetta e compie le proprie scelte alimentari in base a ciò che sta scritto sopra. Il 27% dei consumatori, per esempio, dichiara di aver smesso di acquistare prodotti che contengono sostanze come antibiotici e ormoni.
  6. Oggi i consumatori si mostrano più interessati che mai ad assaggiare piatti e sapori provenienti da altre culture.
  7. Sia nel caso dei cibi/piatti etnici che per i prodotti “di casa”, le preferenze vanno oggi in direzione degli ingredienti provenienti da fattorie e piccoli mercati piuttosto che dalla grande distribuzione.
  8. Sempre più famosi sono ormai i finger foods, cioè piatti composti da tanti piccoli assaggi di pietanze differenti. Curiosità e sperimentazione sono il sale della cucina odierna!
  9. I consumatori sono sempre più istruiti riguardo i benefici e i valori nutrizionali di ciò che mangiano. Oggi in molti ricercano nei cibi ricchi di vitamine, antiossidanti e Omega3.
  10.  Per finire, una tendenza che è in voga dall’alba dell’uomo: le mamme si confermano i soggetti decisionali che nella stragrande maggioranza dei casi effettuano l’acquisto degli alimenti e le scelte riguardo l’alimentazione per sé stesse e per la famiglia. E sono sempre loro a portare a casa gli alimenti migliori!

Via | IFT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Si informa che questo sito, previo suo consenso, utilizza cookie anche di terze parti, che potrebbero inviare servizi e messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate durante la navigazione. Se si desidera saperne di più leggere l'informativa. Per esprimere il consenso o negarlo a tutti o ad alcuni cookie cliccare qui. Cliccando su Accetta si acconsente all’utilizzo dei cookie anche di profilazione.