header_magazine_personal

PMI, la crisi continua: bisogna risparmiare. Buoni pasto Day soluzione efficace

Non è una novità che la Piccola e Media impresa soffra particolarmente la crisi che in questi anni ha colpito l’Europa. E’ dato di oggi il calo del settore a 45,1 punti dai 45,9 di aprile. Significativo per un trend al ribasso che, a meno di una forte azione di rilancio e crescita, non sembra destinato a mutare.

Un sostegno per il settore può arrivare attraverso il risparmio. Si può abbattere infatti i costi del pranzo per i dipendenti utilizzando i buoni pasto, strumento flessibile e conveniente per le aziende.

Chiunque ha anche un solo dipendente può scegliere di optare per questo benefit. Per una serie di motivi:

1) i buoni pasto sono deducibili. La fattura quindi si porta in deduzione interamente.

2) L’iva sul servizio è agevolata al 4% ed è detraibile.

3) Fino al valore del singolo buono di €5.29 questo benefit è completamente esente da oneri fiscali e previdenziali, quindi non genera contributi e trattenute a carico di azienda e dipendente.

4) buoni pasto spendibili in oltre 100.000 locali e gastronomie di supermercati. (dai un occhio al sito Trovalocali)

Si può calcolare il risparmio rispetto all’indennità in busta paga sul sito “Buonopasto“, mentre per avere informazioni dettagliate e magari un’offerta contattate il numero verde 800 83 40 09.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Si informa che questo sito, previo suo consenso, utilizza cookie anche di terze parti, che potrebbero inviare servizi e messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate durante la navigazione. Se si desidera saperne di più leggere l'informativa. Per esprimere il consenso o negarlo a tutti o ad alcuni cookie cliccare qui. Cliccando su Accetta si acconsente all’utilizzo dei cookie anche di profilazione.