header_magazine_personal

Slow Fish: una giornata perfetta a Genova, per gustare e difendere il mare

Torna Slow Fish – dal 14 al 17 maggio 2015 al Porto Antico di Genova – la manifestazione internazionale, organizzata da Slow Food Italia e Regione Liguria in collaborazione con il Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali, che per prima ha unito il piacere legato al cibo alle tematiche ambientali della tutela dei mari e delle specie itticheNell’anno di Expo e della riflessione sul concetto di nutrire il pianeta, “Cambiamo rotta” è l’appello che Slow Fish lancia per sensibilizzare tutti i protagonisti della filiera alimentare – dal pescatore allo chef, dal pescivendolo al consumatore, dallo scienziato alle future generazioni – ad una maggiore attenzione verso il mare, che inizia dalla riduzione dall’inquinamento causato dalle attività umane quotidiane.

Questi temi si riflettono nel programma di Slow Fish che offre un’esperienza multisensoriale in cui l’assaggio si completa con il piacere della cultura legata al cibo. Ecco a voi una “fotografia” della giornata perfetta a Slow Fish 2015:L’esplorazione di Slow Fish 2015 inizia presso la grande chiocciola che indica lo stand associativo di Slow Food, dove scoprire progetti, sfogliare le novità editoriali ed entrare attivamente a far parte dell’associazione. Si prosegue nella sala dedicata ai Laboratori dell’acqua, conferenze che approfondiranno i temi della manifestazione attraverso il confronto tra i pescatori e gli esperti della comunità scientifica, i rappresentanti della rete di Terra Madre e i cuochi, perché solo insieme è davvero possibile cambiare rotta e salvare i nostri mari.

Slow Food Educazione è lo spazio dedicato ai bambini, dove potranno scoprire la salatura delle acciughe e i laboratori di pittura, imparando quali sono le specie da proteggere e quelle da assaggiare. Più grandi il ritrovo è invece all’ultimo piano di Eataly, che si affaccia proprio sul Porto Antico, per le lezioni di Scuola di Cucina con i Master of Food. Qui nella Cucina didattica ci si potrà mettere a lavoro seguendo i consigli degli chef per imparare ad affumicare il pesce, a conservarlo al meglio e a trasformarlo nei migliori condimenti e sughi. Poco lontano, nella Piazza delle Feste, sarà possibile mettersi alla prova nel Laboratorio del Gusto preferito: meglio le tapas marinare o la bouillabaisse, i mille utilizzi del baccalà o i segreti delle ostriche? Accanto, nemmeno da dirlo, l’Enoteca con centinaia di etichette da assaggiare e ricordare.

L’Area Mandraccio, accoglie gli espositori del Mercato di Slow Fish pronti a raccontare le loro storie e far gustare i tanti Presìdi Slow Food italiani e internazionali e altre prelibatezze. E non c’è modo migliore per scoprire i vari prodotti che affidarsi ai Personal shopper, studenti dell’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche che organizzano tour guidati, fondamentali per ottenere preziosi consigli sul pesce da scegliere, i suoi abbinamenti migliori e le tecniche di cottura più adatte. Al Mercato di Slow Fish si affiancherà il Mercato della Terra, dove i contadini e gli artigiani di Sarzana e Cairo Montenotte presenteranno il meglio della produzione di mare e dell’entroterra ligure, ospitando anche i colleghi dei Mercati della Terra dal resto d’Italia. Ancora qualche passo ed ecco il Mercato del pesce di Genova, aperto in via straordinaria per la manifestazione e animato dalla coinvolgente Asta del pesce.

Chi farà la spesa potrà proseguire la visita verso il Guardaroba del pesce, lo spazio del mercato ospita inoltre Casa Liguria, un luogo dedicato a tutte le attività organizzate da Slow Food Liguria. Tra le attrazioni uniche di questa edizione c’è una zona riservata ai gyotaku: stampe artigianali su carta di riso di pesci, crostacei e altre creature marine. All’ora dell’aperitivo, in Piazza Caricamento ci si potrà deliziare con le bontà siciliane e pugliesi, oltre che liguri, tra cui la farinata speciale ideata proprio per Slow Fish da Zena Zuena, l’immancabile cacciucco livornese e il miglior fritto di pesce, il tutto con un buonissimo boccale proposto dai birrifici selezionati dalla Guida alle Birre d’Italia di Slow Food Editore.

Da non perdere anche l’Osteria dell’Alleanza con i piatti preparati dagli chef dell’Alleanza Slow Food dei Cuochi – che difende la biodiversità alimentare in tutto il mondo – e i Food Truck, simpatiche ape car che propongono il romagnolo piadaburger di pesce, la panissa, il fish kebab sostenibile e il gelato con lo sciroppo di rose. La giornata potrà concludersi con l’Appuntamento a Tavola, una cena preparata dai più grandi chef di fama italiana e internazionale ospitati al ristorante Marin di Eataly, ammirando le luci notturne che illuminano Genova e il suo Porto Antico. Da non perdere i dopocena organizzati anche sul Palco di Slow Fish: giovedì lo spettacolo Terra Madre: sorella acqua, fratello seme della compagnia teatrale Yo Yo Mundi; venerdì il film documentario di Walter Bencini I cavalieri della laguna; sabato la commedia-inchiesta di Davide Minnella Ci vorrebbe un miracolo.

E poi, naturalmente, ci sarà Genova: una città meravigliosa, con i affascinanti vicoli e antiche botteghe che rendono unico il centro storico tra i più vasti d’Europa. E poi i Musei di Strada Nuova, il Sistema dei Palazzi Patrimonio Unesco, l’Acquario e il Galata Museo del Mare, i Parchi di Nervi e le scogliere a picco sul mare. E tanto altro da trovare sul sito www.visitgenoa.it

INFORMAZIONI UTILI
Slow Fish
Genova, 14 – 17 maggio 2015
Porto Antico, piazza Caricamento

Orari
Da giovedì a sabato dalle 11 alle 23; domenica dalle 11 alle 19
Mercato di Slow Fish: da giovedì a sabato dalle 10 alle 22, domenica dalle 10 alle 18
Enoteca: giovedì dalle 13 alle 23, venerdì e sabato dalle 12 alle 23, domenica dalle 12 alle 21

Per partecipare a Slow Fish non occorre acquistare un biglietto, l’ingresso è gratuito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Si informa che questo sito, previo suo consenso, utilizza cookie anche di terze parti, che potrebbero inviare servizi e messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate durante la navigazione. Se si desidera saperne di più leggere l'informativa. Per esprimere il consenso o negarlo a tutti o ad alcuni cookie cliccare qui. Cliccando su Accetta si acconsente all’utilizzo dei cookie anche di profilazione.