Misure di welfare per i pubblici esercizi inserite nel CCNL sulla scia dei contratti collettivi approvati in questi ultimi anni.

Il CCNL Pubblici Esercizi, ristorazione collettiva e turismo ha validità quadriennale, con decorrenza dal 1° gennaio 2018 fino al 31 dicembre 2021. Tante le novità inserite, che possono essere consultate QUI.

Il contratto impone la definizione di un accordo integrativo sul premio di risultato fra il 2018 e il 2021 e, in mancanza di tale accordo, l’erogazione di un elemento economico di garanzia di 140 euro destinabile a servizi di welfare aziendale. Una tantum da corrispondere entro il quadriennio.

Welfare per i pubblici esercizi: come?

Misure di welfare per i pubblici esercizi: €140 nel CCNL

Tutti i pubblici esercizi potranno ricorrere al flexible benefit per poter riconoscere i 140 euro previsti dal contratto. I termini welfare aziendale sono entrati nella dialettica comune grazie ai vantaggi introdotti dalla Legge di Bilancio 2016 (e confermati nelle seguenti). L’introduzione di misure di welfare nel CCNL Metalmeccanico è stata una rivoluzione che ha costituito un precedente e un esempio per tutti gli altri rinnovati dopo. Al centro dell’attenzione il benessere non solo economico dei lavoratori, le esigenze famigliari, l’alleggerimento delle necessità legate ai figli e ai genitori anziani. Con il flexible benefit si riconosce la validità di uno strumento, quello della liberalità entro €258.23 all’anno per dipendente, che diventa uno strumento vantaggioso fiscalmente per le imprese e motivante per i lavoratori.

Per ottemperare alle misure di welfare per i pubblici esercizi, si potrà attivare un piano di welfare, mentre i flexible benefits possono essere aggiunti a eventuali piani già presenti in azienda (sia unilaterali che derivanti da accordi collettivi).

Soluzione welfare ideale, Cadhoc!

Day gruppo UP propone una soluzione adatta alle aziende del settore, fiscalmente vantaggiosa e facile da gestire. Il buono universale e multibrand Cadhoc, che si integra con eventuali fringe benefits già presenti.

Il voucher Cadhoc può essere cartaceo o digitale ed è uno strumento versatile e comodo per ottemperare all’obbligo welfare per i pubblici esercizi. Si presenta in blocchetti di buoni o inviati direttamente nella casella di posta del lavoratore, nel rispetto della privacy vigente. Cadhoc può essere speso in una rete di oltre 15.000 negozi fisici e nei migliori e-commerce online.

Welfare per i Pubblici Esercizi, come richiederlo

Tutti gli esercizi con il CCNL rinnovato che prevede €140 in misure di welfare possono fin dal 2018 ottemperare a tale obbligo. La misura è prevista in caso non si arrivi alla definizione di un accordo integrativo sul premio di risultato fra il 2018 e il 2021.

È a disposizione l’Infoline per una consulenza al Numero Verde 800834009. Mail: info@day.it