header_magazine_personal
Welfare in azienda

Migliorare le performance attraverso il Welfare in azienda

Continuano in tutta Italia gli approfondimenti sul tema del Welfare in azienda. La casa editrice Este organizza convegni che illustrano le novità contenute nella novità Legge 208/2015 e il successivo Decreto Interministeriale 25 marzo 2016, che mettono al centro della vita d’impresa la contrattazione di secondo livello e la negoziazione tra dipendenti e datori di lavoro.

Welfare in azienda, le novità della normativaLa Legge di Stabilità 2016 ha reso conveniente per il sistema economico aziendale il ricorso a strumenti di benefit che portano benefici concreti e nella vita dei dipendenti.

In parole povere, sono defiscalizzati i premi di produttività fino a €2.500 con una tassazione fissa del 10% e una detassazione totale in caso di ricorso a piani di welfare aziendali. E’ una rivoluzione che raggiunge anche le piccole e medie imprese, che così possono dare un sostegno concreto alla vita del lavoratore con un contributo alla retta dell’asilo dei bambini, assistenza agli anziani, previdenza integrativa e così via.

Dopo l’appuntamento di TorinoEste dedica il convegno di Firenze di oggi 10 maggio proprio all’approfondimento della tematica: “Ottimizzare il costo del lavoro migliorando le performance aziendali”. Ecco il tema trattato nel corso dell’evento realizzato con il contributo di Day – gruppo UP:

“La crisi del sistema economico ha messo a sua volta in crisi il sistema del welfare nel nostro Paese. Alla diminuzione delle risorse per la spesa sociale fa da contraltare un progressivo aumento dei bisogni delle persone. Il ruolo del settore pubblico come garante dei bisogni dei cittadini appare sempre più debole. Uno scenario all’interno del quale il welfare aziendale, che si colloca nell’ambito del cosiddetto secondo welfare – ovvero il mix di protezione e investimenti sociali a finanziamento non pubblico, erogati da un insieme di attori economici e sociali spesso collegati tra loro in rete: parti sociali, enti locali, terzo settore e privati – tenderà ad assumere un ruolo sempre più rilevante. Cresce la domanda di servizi da parte delle persone e crescono le opportunità per le aziende di erogarli. Con quali impatti per l’organizzazione? Come si incrementano motivazione e fidelizzazione delle persone alla luce della nuova disciplina del premio di produttività e delle agevolazioni in caso di coinvolgimento paritetico dei lavoratori all’organizzazione? In che modo il welfare aziendale diventa una leva per incrementare l’employer branding? Come sono destinate ad evolvere le relazioni industriali?”

Convegno a Firenze organizzato da ESTE

Di seguito il video che illustra la soluzione pratica, vantaggiosa e multicomprensiva che Day Ristoservice propone a chi introduce il welfare in azienda, una piattaforma web per la gestione in outsourcing dei programmi di flexible benefit che azzera i costi amministrativi e di gestione del welfare in azienda, offrendo ai dipendenti un’esperienza di servizio in grado di incrementare la percezione del valore degli interventi ricevuti.

Contenuto non disponibile. Accetta i cookie per visualizzare il contenuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Si informa che questo sito, previo suo consenso, utilizza cookie anche di terze parti, che potrebbero inviare servizi e messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate durante la navigazione. Se si desidera saperne di più leggere l'informativa. Per esprimere il consenso o negarlo a tutti o ad alcuni cookie cliccare qui. Cliccando su Accetta si acconsente all’utilizzo dei cookie anche di profilazione.