header_magazine_personal
Motivazione e clima aziendale

Strumenti pratici per aumentare la motivazione del personale e migliorare il clima aziendale

Sapere cosa spinge le persone a dare il meglio di sè sul lavoro è il punto di partenza per aumentare la motivazione dei dipendenti e migliorare il clima aziendale.

Il concetto di motivazione, in economia, comprende tutte quelle azioni messe in campo dall’azienda per incentivare i dipendenti a dare il meglio di sé in ambito lavorativo.

Il ruolo del manager non è solo quello di far funzionare un ufficio in modo efficiente e raggiungere gli obiettivi a ogni costo, ma anche quello di capire cos’è che spinge i suoi collaboratori a dare il meglio sul lavoro e offrire loro i giusti incentivi per aumentarne la motivazione. In questo articolo ti aiuteremo a capire perché è importante aumentare la motivazione del personale e quali strumenti utilizzare per raggiungere questo scopo.

 

Cos’è la motivazione del personale

La motivazione del personale è una parte fondamentale di quella che viene definita competenza. Più una persona ama il suo lavoro ed è incentivata a svolgerlo al meglio, più risulterà competente e produttiva.

Al contrario, una persona che svolge un mestiere che non ama o non è incentivata a svolgerlo al meglio, risulterà poco competente e produttiva.

La motivazione, quindi, è un qualcosa di intrinseco, che viene da dentro. Tuttavia, è sbagliato pensare che essa possa essere influenzata solo dalla volontà del lavoratore.

Ci sono tanti fattori esterni che possono influire in maniera positiva o negativa sulla motivazione di una persona.

Se ci si trova a lavorare in un ambiente poco stimolante, in cui si pretende di ottenere risultati senza offrire alcun incentivo, dove la comunicazione tra manager e collaboratori e tra gli stessi lavoratori è scarsa e dove si respira un clima di sfiducia, anche la persona più motivata si sente poco incentivata a dare il meglio di sé.

Se, invece, l’ambiente di lavoro risulta stimolante, vengono offerti incentivi alle persone che raggiungono determinati obiettivi, tra manager e lavoratori ci sono dialogo e collaborazione, le persone si sentono più motivate e maggiormente coinvolte nelle sorti dell’azienda.

 

Perché è importante aumentare la motivazione del personale in azienda?

La soddisfazione dei propri dipendenti dovrebbe essere una priorità per qualsiasi azienda. Le risorse umane, infatti, sono il capitale più prezioso di cui un’impresa dispone.

Quando i dipendenti sono insoddisfatti e hanno come unico obiettivo quello di portare a casa lo stipendio, tutta l’azienda ne risente:

  • il clima aziendale è teso;
  • cala la produttività;
  • la reputazione dell’azienda perde di prestigio.

Assicurarsi che il personale sia sempre motivato, soddisfatto del proprio ruolo e si senta coinvolto in prima persona nelle sorti dell’azienda per cui lavora rappresenta un vantaggio enorme, che non deve essere trascurato.

Tra i tanti benefici che un’impresa ottiene dall’avere dipendenti soddisfatti del lavoro che svolgono ci sono:

  • aumento della produttività. Le persone che si sentono motivate nello svolgimento dei propri compiti diventano più produttive ed efficienti;
  • aumento della competitività dell’impresa sul mercato. Aumentare la propria produttività significa anche essere maggiormente competitivi;
  • aumento della capacità di problem solving;
  • miglioramento dell’immagine aziendale. Quando si ottengono buoni risultati e si hanno dipendenti soddisfatti, questo si riflette anche sull’immagine di sé che si presenta all’esterno;
  • maggiore soddisfazione dei clienti;
  • riduzione del turnover. Quando le persone sono soddisfatte della propria posizione lavorativa, sono meno inclini a cercare nuove opportunità di carriera altrove;
  • capacità di attrarre talenti. Mostrare tutte le agevolazioni di cui godono i dipendenti e la loro soddisfazione durante i processi di selezione del personale permette di attrarre i lavoratori più talentuosi.

Come migliorare il clima aziendale

Per migliorare il clima aziendale bisogna innanzitutto eseguire una valutazione della soddisfazione del personale.

Dopo aver analizzato la situazione si potrà iniziare a lavorare sulla motivazione dei dipendenti, attuando iniziative che aumentino la loro fiducia e migliorino le relazioni tra colleghi.

 

Come riconoscere dei lavoratori poco motivati?

Per ottenere un miglioramento del clima aziendale, e, di conseguenza, delle prestazioni dei lavoratori, si deve innanzitutto imparare a cogliere quei segnali che indicano che i lavoratori sono poco motivati. Ecco quali sono i più evidenti:

  • diminuzione della produttività. Il segnale più evidente della scarsa motivazione dei dipendenti è sicuramente il calo generale della produttività;
  • scarsa propensione a lavorare in team. Un lavoratore poco motivato tende ad isolarsi dai colleghi e a lavorare per conto suo;
  • frequente richiesta di giorni liberi. I lavoratori poco soddisfatti della propria occupazione, spesso, lavorano in modo discontinuo, chiedendo spesso giorni liberi e permessi;
  • diminuzione dell’orario di lavoro. Le persone demotivate tendono ad arrivare in ritardo al lavoro, a fare pause più lunghe del dovuto e a terminare in anticipo la giornata lavorativa.

 

Come motivare i dipendenti e aumentare il clima aziendale

Una volta che sono stati individuati i segnali che indicano che il personale non è sufficientemente motivato e coinvolto nelle sorti dell’azienda, si può iniziare a lavorare per migliorare la situazione, attuando diverse misure che aiutino a creare armonia nel gruppo di lavoro, abbattano lo stress e facciano sentire ogni collaboratore più partecipe.

Per ottenere questo risultato si dovrebbe:

  • creare un ambiente di lavoro positivo. Non solo rendendo gli spazi più accoglienti, ma anche migliorando le relazioni tra le persone. Proporre delle attività di team building può essere utile allo scopo;
  • fissare degli obiettivi chiari, specifici e raggiungibili. Avere obiettivi certi e raggiungibili è fondamentale per creare quel benessere organizzativo che è alla base di un’azienda produttiva;
  • incentivare il dialogo. Un gruppo di lavoro affiatato è un gruppo dove le persone sono libere di dialogare in maniera costruttiva, condividendo suggerimenti e idee per migliorare l’efficienza e la produttività e trovare nuove opportunità;
  • incentivare la flessibilità, ad esempio offrendo ai lavoratori la possibilità di lavorare in smart working. Affermare la propria leadership non significa controllare che i propri collaboratori si presentino tutti i giorni in ufficio. Significa, piuttosto, mostrare fiducia nella loro capacità di raggiungere gli obiettivi prefissati, anche quando sono lontani dall’ufficio;
  • premiare il raggiungimento degli obiettivi. Offrire degli incentivi come premi di risultato, aumenti di stipendio o avanzamenti di carriera quando vengono raggiunti determinati obiettivi è un buon modo per aumentare la motivazione del personale;
  • offrire concrete opportunità di sviluppo Serve non solo a incentivare i dipendenti a dare il meglio di sé, ma anche ad attrarre nuovi talenti.

Strumenti pratici per aumentare la motivazione del personale

Il miglioramento della motivazione del personale passa anche attraverso la creazione di piani di welfare aziendale ben strutturati, che sappiano rispondere alle esigenze di tutti i lavoratori.

Ecco quali sono le misure di welfare aziendale e i benefit che possono aumentare la soddisfazione dei dipendenti e attrarre nuovi collaboratori talentuosi.

Buoni pasto

Le aziende che non hanno a disposizione una mensa aziendale possono offrire ai propri collaboratori la possibilità di usufruire di buoni pasto per la pausa pranzo.

I buoni pasto possono essere utilizzati per acquistare pasti già pronti e sono esenti dalla tassazione fino a un massimo di €8,00 per i buoni elettronici e di €4,00 per i buoni cartacei.

Auto, telefono e pc aziendale

Tra i benefit più apprezzati dai lavoratori più giovani, ma anche da coloro che abitano lontano dall’ufficio o lavorano spesso in smart working ci sono l’auto, il telefono e il pc aziendali. Offrire questi incentivi non solo dimostra la propria fiducia nei confronti dei dipendenti, ma li aiuta a ridurre le spese fisse che possono incidere sul bilancio familiare.

 

Rimborso delle spese di trasporto

Il rimborso delle spese di trasporto, come l’abbonamento dell’autobus o del treno, è un incentivo molto apprezzato dai lavoratori pendolari.

Benefit rivolti al nucleo familiare

I lavoratori che hanno una famiglia apprezzano particolarmente i benefit offerti ai componenti del loro nucleo familiare, come ad esempio il rimborso delle spese sostenute per l’acquisto di libri scolastici o per il pagamento delle rette scolastiche e universitarie.

Previdenza integrativa e polizze sanitarie

In un periodo in cui il welfare di stato è sempre più precario, lavorare per un’azienda che offra garanzie come la possibilità di costruirsi una pensione integrativa o di avere una polizza sanitaria che copra eventuali spese mediche è un forte incentivo per un lavoratore.

Voucher welfare

L’offerta di voucher welfare che possano essere convertiti in beni e servizi in sostituzione del premio di risultato in denaro rende felici molti lavoratori, che, in questo modo, possono usufruire in toto della somma messa a loro disposizione dall’azienda, senza vederla erosa dalle tasse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Si informa che questo sito, previo suo consenso, utilizza cookie anche di terze parti, che potrebbero inviare servizi e messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate durante la navigazione. Se si desidera saperne di più leggere l'informativa. Per esprimere il consenso o negarlo a tutti o ad alcuni cookie cliccare qui. Cliccando su Accetta si acconsente all’utilizzo dei cookie anche di profilazione.