header_magazine_personal

Ad Expo si combatte la malnutrizione: studenti uniti per Feeding Fair

Una buona alimentazione è la nostra prima difesa contro le malattie e la nostra fonte di energia per vivere ed essere attivi. Il diritto ad una alimentazione adeguata è universale e una buona alimentazione è essenziale per tutti.

La malnutrizione è definita da United Nation’s Food and Agriculture Organization come “una condizione fisiologica anomala causata da consumo insufficiente, squilibrato o eccessivo di macronutrienti e/o micronutrienti. La malnutrizione include denutrizione ed eccessi di nutrizione, nonché carenze”.
Problemi di malnutrizione esistono in tutti i paesi e trascendono le classi socio-economiche.

#FeedingFair è l’hackathon che raccoglierà persone di diversa preparazione (studenti di agraria e di ingegneria, imprenditori, chef, tech developers, professori e mentori internazionali), che collaboreranno per creare e delineare idee innovative e prototipi che possano aiutare a risolvere problemi di malnutrizione e per soddisfare in modo sostenibile i bisogni alimentari della popolazione mondiale in costante crescita.

Un evento organizzato da Future Food Institute con la partnership di Day Ristoservice e Up Group punterà i riflettori sulla malnutrizione e il modo nel quale colpisce il nostro sistema alimentare globale.

L’appuntamento è presso EXPO i prossimi 22 e 23 settembre. Sono state scelte otto tematiche relative alla malnutrizione che saranno affrontate da altrettante squadre di giovani talenti i quali cercheranno soluzioni originali e creative alle problematiche affrontate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Si informa che questo sito, previo suo consenso, utilizza cookie anche di terze parti, che potrebbero inviare servizi e messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate durante la navigazione. Se si desidera saperne di più leggere l'informativa. Per esprimere il consenso o negarlo a tutti o ad alcuni cookie cliccare qui. Cliccando su Accetta si acconsente all’utilizzo dei cookie anche di profilazione.