header_magazine_personal

La Dieta Mediterranea proclamata “patrimonio dell’umanità”

L’Unesco ha proclamato la dieta mediterranea patrimonio culturale immateriale dell’umanità.
Lo ha annunciato il ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Giancarlo Galan, spiegando di essere stato informato dalla sua delegazione a Nairobi in Kenya, dove era in corso il dibattito del Comitato intergovernativo della Convenzione sul Patrimonio immateriale dell’Unesco.
L’Unesco ha premiato il nostro stile alimentare basato su cereali, olio extravergine d’oliva, pesce, frutta, vino e verdure di stagione. La candidatura della dieta mediterranea era stata bocciata nel 2006, ma nel maggio scorso è stata ripresentata da Italia, Spagna, Grecia e Marocco, ottenendo in agosto una prima valutazione positiva. ”
“Questo prestigioso successo mi riempie d’orgoglio e di soddisfazione e rappresenta un traguardo storico per la nostra tradizione alimentare e per la cultura dell’intero Paese”, dice Galan in una nota.

Il Comitato, riferisce il Ministero, ha accolto la candidatura della Dieta Mediterranea ed ha approvato all’unanimità la sua iscrizione nella lista del Patrimonio culturale immateriale dell’umanità.

Anche la “gastronomia francese” è stata inserita nel patrimonio immateriale dell’Umanità a Nairobi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Si informa che questo sito, previo suo consenso, utilizza cookie anche di terze parti, che potrebbero inviare servizi e messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate durante la navigazione. Se si desidera saperne di più leggere l'informativa. Per esprimere il consenso o negarlo a tutti o ad alcuni cookie cliccare qui. Cliccando su Accetta si acconsente all’utilizzo dei cookie anche di profilazione.