Up Day BLOG

Tanti vantaggi, molta soddisfazione e una gamma completa di servizi e di benefit su misura per ogni esigenza.
Gestione Risorse Umane

Il benessere si ritrova in ufficio con lo yoga da scrivania

Secondo una ricerca effettuata dagli studiosi della Ohio State University (Usa) e pubblicata sulla rivista di settore Health Education & Behavior, basterebbe una seduta di yoga o di meditazione direttamente in ufficio per allentare tutte le tensioni fisiche e mentali che spesso ci assalgono sul luogo di lavoro.

Lo studio è stato condotto su un gruppo di impiegati ai quali è stato chiesto di praticare direttamente nella postazione di lavoro e per un’ora al giorno la tecnica di meditazione chiamata MBRS (Mindfulness-Based Stress Reduction) seguita da venti minuti di yoga. Dopo sole sei settimane gli impiegati coinvolti hanno dichiarato di aver rilevato un deciso miglioramento nel sonno notturno e una riduzione dell’ansia quantificabile attorno al 10%.

Se siete curiosi di testare su voi stessi i benefici risultati della ricerca, vi proponiamo qualche semplice esercizio di yoga da scrivania. Il primo favorisce la distensione del petto:  seduti in posizione corretta, allargate le braccia e stiratele dietro la schiena, con le mani unite. Respirate a fondo e sentirete la mente rilassarsi.

Quando vi sentirete pronti passate al secondo esercizio. Fermi nella stessa posizione, posizionate le mani nella parte bassa della schiena, con il palmo verso l’esterno e la spina dorsale a dividerle. Inspirate profondamente sollevando il petto verso l’alto: la vostra respirazione si farà più profonda e regolare.

Procedete infine con il terzo esercizio: tendete un braccio e sollevatelo sulla testa, allungandovi delicatamente ma in modo deciso verso il lato opposto. Mentre eseguite questa torsione l’altro braccio dovrà stare poggiato sulle ginocchia. Respirate profondamente e tenete la testa in linea con la spina dorsale. Eseguite lo steso movimento anche con l’altro braccio e vi troverete in men che non si dica con mente, respiro e schiena più distesi.

 


Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*Do il mio consenso affinché un cookie salvi i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento.